Salam Centre for Cardiac Surgery

The Salam Centre for Cardiac Surgery

The Salam Centre is run and managed by the Italian based humanitarian organisation EMERGENCY.
Since April 2007, the Centre provides high standard, free of charge paediatric and adult cardiac surgery.

Fahima: intervento 300

L'attenzione che riserviamo al suo caso potrebbe sorprenderla. Per noi è una tappa significativa, ma a Fahima Elheber dice poco che il suo sia l'intervento a cuore aperto numero 300 nel Centro cardiochirurgico di Khartoum.

Gira con il suo pigiama rosa per i corridoi, ha già ripreso, dopo l’intervento, a pranzare nella saletta riservata ai pazienti. Sta bene. E' alta un metro e 55 e pesa 34 chili, ha vent'anni ed è la seconda di sei fratelli. E' sudanese e abita a el-Faw, a quattro ore da Khartoum. La sua famiglia è povera e la sua carriera scolastica non si è protratta oltre le elementari. È cieca dall'occhio destro.

Il danno le deriva da una ferita, vecchia ormai di dieci anni, conseguente a un incidente, mentre giocava con un’amica. Il suo aspetto ne è leggermente danneggiato. Fahima è stata visitata per la prima volta nel nostro centro il 12 luglio scorso. In seguito a una malattia reumatica, incontrava notevoli limitazioni nell'attività fisica ed aveva presentato alcuni episodi di sincope.

Le è stata diagnosticata una stenosi mitralica severa: le è stata assegnata una terapia cardiologica ed è stata messa in lista di attesa per un intervento chirurgico.

Il 18 novembre l’attesa è terminata. Le è stata sostituita la valvola mitralica con una valvola meccanica, che impone una terapia anticoagulante. Questa circostanza normalmente genera qualche perplessità a ragazze giovani che intendono sposarsi e avere bambini. Le abbiamo chiesto se intenda sposarsi e ha risposto, ridendo, di no. È triste immaginare che questo suo orientamento derivi da quella sua ferita.

A noi Fahima sorride, ma forse non crede che la vita sorrida a lei. Anche per questo l’intervento n° 300 ci rimane impresso.

Gina, Soba

torna all'inizio