Salam Centre for Cardiac Surgery

The Salam Centre for Cardiac Surgery

The Salam Centre is run and managed by the Italian based humanitarian organisation EMERGENCY.
Since April 2007, the Centre provides high standard, free of charge paediatric and adult cardiac surgery.

L'idea

Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti (Art. 1).

Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all'alimentazione, al vestiario, all'abitazione, e alle cure mediche (Art. 25).

In base ai principi della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (Parigi, 10 dicembre 1948), EMERGENCY riconosce il "diritto alla salute" come un diritto umano fondamentale.

EMERGENCY sviluppa progetti sanitari fondati sui diritti umani, in base ai principi di uguaglianza, qualità e responsabilità sociale.

UGUAGLIANZA. Ogni essere umano ha diritto ad essere curato indipendentemente dalle sue condizioni economiche e sociali, da sesso, razza, lingua, religione o opinioni politiche. Tutti i pazienti dovrebbero ricevere gli stessi standard di cura, in modo equo e senza discriminazioni.

QUALITA'. I sistemi sanitari di qualità devono fondarsi sui bisogni della comunità ed essere al passo con i progressi della scienza medica, non orientati, plasmati o influenzati dalle lobby e le industrie sanitarie. I sistemi di qualità creano e rafforzano le risorse umane e materiali.

RESPONSABILITA' SOCIALE. I governi devono avere come priorità la salute e il benessere dei loro cittadini, e destinare a questo scopo adeguate risorse umane e finanziarie. I servizi forniti dai sistemi sanitari e dai progetti umanitari nel campo della sanità devono essere gratuiti per tutti.

Dalla sua fondazione nel 1994, EMERGENCY crea, gestisce e sostiene lo sviluppo di progetti sanitari fondati su uguaglianza, qualità e responsabilità sociale.

Questi principi sono stati sintetizzati nel Manifesto per una medicina basata sui diritti umani, redatto nel maggio 2008 nell'ambito di un incontro sulla sanità in Africa organizzato da EMERGENCY a San Servolo, Venezia, alla presenza dei ministri della sanità di diversi Paesi africani.

Il Manifesto è stato finora sottoscritto da Ciad, Egitto, Eritrea, Etiopia, Gibuti, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica Centrafricana, Ruanda, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Sud Sudan, Uganda.

 

torna all'inizio